La vicenda Open Arms - Italia

tweet
Tweet Open Arms

Il 17 Luglio 2018 la nave della ONG spagnola "Open Arms" dopo il salvataggio di una superstite (Josefa) in mare e recuperate due vittime da un gommone alla deriva accusava l'Italia "di pagare gli assassini che lasciano affogare madre e figlio in mare".

E che queste morti erano una conseguenza diretta della decisione italiana di lasciare ai guardacoste libici il compito di soccorrere i gomoni che tentano di raggiungere l'Italia.

Le polemiche continuavano per giorni fino a che la nave Open Arms attraccava alle isole Baleari sbarcando la supersite e le due vittime, mentre il Governatore dell'isola dichiarava il Ministro dell'Interno italiano Matteo Salvini "persona non grata".

Le polemiche ebbero risonanza internazionale contro l'Italia e la Libia, la prima accusata di pagare gli assassini, i libici di essere gli assassini al soldo dell'Italia.

Quindi si impone una analisi dei fatti esponendo il materiale fin qui raccolto, già indicativo di come si sono svolti i fatti, in attesa di poter disporre di altri elementi e completare il quadro.

Roma lì, 14 Agosto 2018

firma