Cap. XXX - Sistema d'arma
.
Come già spiegato, nella “Perizia Missilistica” non indicammo il modello del missile causa del disastro perché avremmo dovuto conoscere in dettaglio le caratteristiche di questo missile.
E quindi si decise di modellizzare sull’americano AIM9 Sidewinder perché per prestazioni e geometria dimensionale è praticamente identico a tutta la famiglia di missili da “dogfight” esistente al mondo a quell’epoca, sia a oriente che a occidente.
Ma, stante la posizione geometrica dei punti di impatto associati alle posizioni reciproche UFO-DC9, e stante l’entità dei danni subiti dal DC9, era chiaro che si trattava di un missile a guida radar, come pure aveva concluso il collegio Blasi.

Ora continuano a mancare i dettagli tecnici del missile individuato, ma la sostanziale e ulteriore conferma che si sia trattato di un missile a guida radar SARH del tipo da “dogfigth”autorizza a riformulare la stessa ipotesi che già facemmo nel '90.
All’epoca l’unico missile che assommasse le caratteristiche necessarie (classe più piccola, guida radar SARH e portata) era il sovietico AA2-2 Advanced Atoll SARH. Questo missile fa sistema d’arma con il velivolo Mig 23 MF (versione Export), che è dotato di radar Jay Bird (codice NATO), e i cui dati in letteratura indicano una portata di 29 Km in ricerca e 19 Km in tiro (Bill Gunston, "The Mig 23", Ed Osprey). Questo era il dato di cui ero in possesso nel 1990.
In realtà ormai se ne può sapere molto di più: il radar montato sul MIG23 MF è lo Sapfir-23E (denominazione russa dello Jay Bird), che è poi a sua volta lo Sapfir-23D con piccole differenze. La portata in "ricerca" è indicata in 55 Km per un bersaglio delle dimensioni del Tupolev 16 (un bombardiere medio, quindi paragonabile per dimensioni al DC9) e di 45 per un bersaglio delle dimensioni del Mig21 (quindi un piccolo caccia, uno dei più piccoli in servizio al mondo). La portata in "tiro" è invece indicata in 35Km.
Quindi, come si vede, prestazioni ancora maggiori rispetto a quelle che riportava nel '90 la letteratura specializzata e del tutto congruenti con le posizioni e distanze che abbiamo esaminato.
Potete verificare alla pagina del MIG Design Boreau dedicata al radar Sapfir. E' il sito della Mikoyan-Gurevich, I Mig li fanno loro, e quindi si presuppone che i dati riportati siano corretti.

Poiché la portata di un missile a guida radar varia sostanzialmente con la portata del radar che lo guida, potremo dire che nella posizione reciproca fra AJ450 e DC9 la capacità d’offesa di questo sistema d’arma sia operativa.
Quindi si indica che a parer mio il sistema d’arma colpevole dell’abbattimento è quello suindicato.

A questo punto sarà necessario superare ancora, preventivamente, una critica logica.
In letteratura specializzata non appaiono dati di portata, per il missile AA2-2 Advanced Atoll, che confortino questa conclusione. Per valutare la portata operativa di questo modello di Atoll possiamo rifarci solo ai valori del suo sistema di guida, il radar Sapfir 23-D (Jay Bird in cod. NATO), che sono ampiamente all'interno dei valori richiesti.

In realtà la portata di un missile è relativa soprattutto al suo sistema di guida.
- Lo AIM9B Sidewinder è in tutto e per tutto identico, dimensionalmente e geometricamente, allo AIM9 FWG, la versione tedesca. Nel primo caso la portata è accreditata a 6 Km, nel secondo a 7,5 Km. Questa differenza è dovuta al migliore sistema di ricerca e guida di cui è dotata la versione FWG.
- Lo AIM9L Sidewinder è in tutto e per tutto identico, dimensionalmente e geometricamente, sia allo AIM9B che allo AIM9 FWG, ma è accreditato di una portata di 18 Km, dovuta al suo più avanzato sistema di guida.
Quindi lo stesso missile, con le stesse dimensioni e lo stesso peso, può avere portate notevolmente diverse a secondo del suo sistema di guida.
A riscontro possiamo citare il fatto che il Sidewinder AIM9B è accreditato di una portata di 6 Km, ma il suo meccanismo di autodistruzione agisce dopo 25 secondi, quando il missile (a una velocità considerata di 700 mt/sec) ha percorso ben 17,5 Km.

Lo stesso discorso varrebbe se dell'Atoll IR (è in tutto e per tutto identico, dimensionalmente e geometricamente, allo AIM9B, allo AIM9 FWG e allo AIM9L) ne esistesse una versione con sistema di guida più avanzato.
Lo stesso discorso vale per lo Atoll Advanced SARH: la sua portata dipende sostanzialmente dal sistema di guida, che in questo caso è il radar Sapfir 23-D, che ha una portata di tiro di ben 35 Km.
 
Nell'immagine possiamo vedere i disegni dei due missili Atoll, a guida infrarossa (2D) e a guida radar (2C). 
A questo indirizzo http://www.astronautix.com/lvs/k13.htm vengono riportati vari dati tecnici dellp Atoll 2C, fra cui il costruttore e la portata indicata in 18 Km. Questa informazione è stata rilevata solo recentemente (Giugno 2005)
Nota a margine: naturalmente sono state fatte ricerche sull'esistenza di altri missili che avessero queste caratteristiche: guida radar e classe più piccola. Erano già descritte nel libro del 1990. Le riporto da pag. 144.
Lo AIM4 Falcon, di produzione USA. Si tratta di un vecchio missile a guida radar la cui produzione risulta cessata nel 1963.
Lo AIM9-C Sidewinder. Questa è la versione a guida radar del famoso Sidewinder, e quindi risulta del tutto compatibile con quanto abbiamo detto finora: sarebbe il "gemello" dell'Advanced Atoll. Era stato costruito dalla Motorola nel 1962 e destinato all'aereo da caccia F8 Crousader della Marina USA, ma risulta mai entrato in servizio per incompatibilità con il radar Magnavox APQ94 di cui è dotato il Crousader. Questi missili vennero quindi accantonati e successivamente trasformati in missili antiradar (sono quelli destinati a distruggere i radar nemici) con la denominazione AGM122 Sidearm.
 
Dall'alto in basso: lo AIM9B, lo AIM9C e lo AIM9D Sidewinder
Molte informazioni sui missili Sidewinder si trovano a questo indirizzo http://www.designation-systems.net/dusrm/m-9.html

Quindi, questa individuazione del "sistema d'arma" deriva dalle informazioni a cui si può accedere per mezzo della letteratura specializzata.
Se queste informazioni fossero errate o incomplete allora questa "individuazione" del sistema d'arma cade.

.