.
..
La Notte Americana

La False Flag è dimostrata dall'orario di realizzazione e di caricamento dei tre video dei bambini.
Ora dobbiamo esaminare la struttura della False Flag per capire come è stata organizzata, tenendo assodato che l'obiettivo politico era interrompere l'alleanza fra Russia e Bashar Assad, e quello militare di ottenere una "No Fly Zone" almeno sulle aree ancora in mano ai Ribelli.

- Senza l'appoggio economico e militare russo il governo siriano non potrebbe resistere contro i "ribelli" armati e finanziati dai paesi del Golfo Prsico e supportati dall'Occidente (Europa e USA).
- Una "No Fly Zone obbligherebbe l'esercito siriano a combattere casa per casa e strada per strada, con grande dispendio di uomini e materiali.

In pratica la False Flag sull'attacco coi gas si proponeva di rovesciare le sorti della guerra, ormai persa sul campo dai Ribelli. Obiettivo da raggiungere attraverso la manipolazione delle opinioni pubbliche Occidentali "sbattendo in prima pagina" i video dei bambini in modo che, appena giunta la notizia dello "attacco coi gas" il Video07 fosse già disponibile in rete nelle redazioni dei media, e gli altri video via via disponibili nel trascorrere della giornata del 4 Aprile.

Proprio per questo era necessario caricare il video più significativo (Video07) prima che fosse diffusa la notizia.







Come si vede dalla tabella i primi a "bruciare" la notizia sono stati in contemporanea il Telegraph di Londra e USATODAY a New York anche se il Video07 era disponibile su youtube da quasi 4 ore. Poichè la notizia risulta essere diffusa dalCentro siriano per i diritti umani" di Londra (una organizzazione che fa capo ai Ribelli siriani) questa notizia deve essere stata lanciata prima delle ore 10:14 UTC.



L'andamento dei fusi orari rispetto a "Meridiano Zero" UTC/GMT o di Greenwich.




Sopra: la notizia del Telegraph, ore 10:15 di Londra



Sopra: la notizia data da USATODAY, alle ore 05:14 di New York



Sopra: particolarmente interessante la notizia della televisione californiana Kron4, ore 05:59 ora della California, e che cita come fonte Associated Press e CNN, che evidentemente l'avevano data in precedenza ma i cui "lanci" non sono recuperabili nei rispettivi database.


Conclusioni:

Tutta l'operazione era stata incentrata sui media di Londra e soprattutto di New York tenendo conto dei fusi orari e quindi facendo in modo che alla mattina del 4 aprile nelle redazioni ci fossero già la notizia diffusa a Londra dal Telegraph e in USA da Associated Press, CNN e USATODAY con tanto di video dei bambini-vittime e altri video, sempre con oggetto i bambini, che continuavano ad arrivare durante la giornata.

L'unica sbavatura è stata la pubblicazione del Video07 "troppo presto" caricato da youtube con la data del 3 Aprile.
E quindi poi verificando la sequenza temporale dei fatti visibili sui Video05 > Video06 > Video07 avere la prova che il n.5 e il n.6 sono stati girati in un giorno precedente il 4 Aprile. E "probabilmente" anche il n.7;

Aggiornamento del 31/05/2017 - L.D.S.
.
.
 
 Siti web realizzati dall'autore


.
.


- Who Is -

- Curriculum -