La Balistica Indiana

testata

Il 14 aprile 2012 dal TG1 (13.30 - 17.00 - 20.00) e dal TG2 (13.00 e 20.30) è stato mandato un servizio del corrispondente RAI da New Delhi dove si mostravano stralci della cosidetta "Perizia Balistica" eseguita dalle autorità indiane e trasmessa alla locale magistratura.

Il servizio trasmesso dal TG1 (in seguito rimosso dal sito RAI)

Già il sottoscritto aveva rilevato che i documenti mostrati, modesto stralcio del totale, si limitavano a mostrare un mero inventario di reperti senza nessun riscontro sugli elementi tecnici di supporto e nessuna conclusione.

Quanto mai criticabile averli diffusi come se avessero valore probatorio "a carico" senza chiarire appunto che si tratta di documenti di parte senza riscontro alcuno.

Ma poichè "poco" è comunque meglio del "niente" su cui erano state fatte anticipazioni di stampa circa quattro giorni prima, i documenti in questione possono almeno essere analizzati.

Su segnalazione di un cittadino, utente di questo sito web, si sono rilevati evidenti e grossolane falsificazioni di questo documento, proprio laddove si attribuisce la responsabilità dei militari italiani imbarcati sulla Enrica Lexie.

Vi riporto le evidenti falsificazioni.

le falsificazioni

[fai click sulla foto per ingrandirla]

TG1 stralcio perizia balistica 1-4

TG1 - img. 1-4 fotogramma 1370

Nei punti 6 e 7 si indica che i proiettili ai punti 1.4 e 2.3 sono stati sparati dai fucili contenuti ai punti 14 e 11, che sono due dei sei fucili Beretta SC 70/90 sequestrati sulla nave Enrica Lexie.

Nelle descrizioni del contenuto l'estensore (che scriveva con la macchina da scrivere meccanica, non col computer) è andato diligentemente a capo ogni volta, descrivendo l'etichetta dell' item partendo dal margine SINISTRO del foglio.

[fai click sulla foto per ingrandirla]

TG1 stralcio perizia balistica 1-6

TG1 - img. 1-6 fotogramma 1583

Confrontando i numeri di protocollo e il nome del pescatore Mr. Ajeesh Pink, come scritto nell' item 1.4 e nell'item 1.5, appare evidente anche a occhio nudo che sono stati scritti con una macchina da scrivere diversa, dopo aver cancellato il testo precedente che ancora appare in tracce sul lato sinistro del foglio.

[fai click sulla foto per ingrandirla]

TG1 stralcio perizia balistica 1-7

TG1 - img. 1-7 fotogramma 1622

L'evidenza si ripete per il pescatore Mr. Valentine Jelestine al punto 2.3;

 

Dettaglio img. 1-7

Comparazione da img. 1-7 fotogramma 1622

[fai click sulla foto per ingrandirla]

Comparazione Font

Dettaglio comparazione da img. 1-7 fotogramma 1622

In questo ingrandimento si evidenzia che i due testi sono stati scritti con una macchina da scrivere diversa.

[fai click sulla foto per ingrandirla]

Comparazione Lineare Font

Comparazione lineare da img. 1-7 fotogramma 1622

In questi ingrandimenti si evidenzia ancora come siano stati scritti con macchine da scrivere diverse.

evidenze

Ovviamente sarebbe interessante evidenziare se la falsificazione è avvenuta dopo la scrittura del documento, o prima che esso uscisse dall'istituto che lo ha emesso.

[fai click sulla foto per ingrandirla]

Immagine Timbro 1

Possiamo notare sul frontespizio un timbro a mano, che reca la data del 4-4-2012 e forse una firma o una sigla.

[fai click sulla foto per ingrandirla]

Immagine Timbro 2

Da questa immagine dove viene evidenziato il timbro non sembra possibile definire se il timbro sia stato messo prima o dopo la falsificazione dello scritto relativo a Mr. Ajseeh Pink.

[fai click sulla foto per ingrandirla]

Immagine Timbro 3

Da questa immagine invece sembra che il timbro sia stato messo dopo la falsificazione dello scritto relativo a Mr. Valentine Jalestine.

link Una raccolta di video e immagini delle varie parti del documento mostrate (TG1/TG2)

conclusioni

Nel documento presentato da TG1 e TG2 come uno stralcio della "Perizia Balistica" eseguita dalle autorità indiane appaiono evidenti segni di falsificazione dei risultati.

Dette falsificazioni consistono nell'aver modificato, in tempi successivi alla prima stesura, quegli elementi che indicano la responsabilità italiana negli omicidi.

Elementi che evidentemente nella prima stesura erano diversi, altrimenti non sarebbe stato necessario modificarli.

l'opinione

Il lavoro di analisi dimostra l'innocenza di due cittadini italiani. Puo' essere confutato, discusso vivisezionato e ritenuto poco credibile, anche se abbiamo studiato a lungo la cosa e siamo in grado di ribattere. Ma il silenzio si spiega anche con il fastidio di tanta parte dell'informazione verso chi ha fatto il lavoro che sarebbe stato compito di un giornalismo rigoroso e senza pregiudizi...

Ma e' una battaglia, la nostra, che continua. Vi chiedo di aiutarci a diffonderla. Comunque vada, non molliamo.
                          (Toni Capuozzo)

cerca nel sito

seguimi su

facebook badge