Ecco Papy in Grecia con la sua Honda 500 four. Siamo nell'81 o '82, sull'autostrada che da Patrasso porta ad Atene.
Vicino la Honda 500 CX di Antonio.
.
Sosta obbligata al Canale di Corinto.
Si tratta di un canale scavato nell'antichità e che permetteva alle navi dell'epoca di evitare la circumnavigazione del Peloponneso.
Anche se in Grecia si va soprattutto per il sole e il mare ci si trova immersi nella classicità antica, e la vacanza assume un tono "magico".
.
Ecco il Canale di Corinto!
Pensate che è stato fatto al tempo degli antichi greci, e non si può nemmeno dire "a pala e piccone" perchè a quei tempi pala e piccone, almeno come li conosciamo noi, nemmeno esistevano.
.
Al campeggio.
Si vede bene che, come al solito, i bagagli traboccano. La Grecia è sempre, assieme alla Sardegna, il luogo ideale per fare le vacanze in moto. 
.
Qui esagera un po, perchè sembra che voglia andare a mollo con tutta la moto!
Papy ha una passione vera per il mare e le barche a vela. Ancora oggi quando andiamo a Caprera passa tutta la giornata a "regatare"
.
Tipico ristorantino su tipica piazzetta di tipica cittadina Greca. Naturalmente i tavolini sotto al sole sono per la sera!
I prezzi sono abbordabili, la cucina mediterranea, il mare "sardo"......... insomma, che aspettate a prendere la moto e fare un giro per le isole dell'Egeo?
Oltretutto molte isole (quelle del cosiddetto "Dodecaneso") erano italiane fino alla fine della II guerra mondiale, molte altre conservano vestigia veneziane, senza contare tutte le testimonianze dell'età classica.
Una curiosità: avete visto "Mediterraneo"? E' un film molto bello che narra la storia di alcuni soldati italiani che vengono dimenticati su una isola greca durante la guerra, e poi incontrano Vassilissa.....
Il film è stato girato a Kastellorizo (Castelrosso, appunto una isola ex italiana) e la casetta sul porto dove nel film si svolge la storia d'amore fra Vassilissa e uno dei soldati è diventata una specie di luogo di culto, meta dei turisti di tutte le nazionalità.
Insomma ragazzini, inforcate lo Scarabeo e andate all'avventura!
Lo vuoi mettere con Ladispoli!?
.
Siamo ad Atene. Vi ricorda niente questo autobus?
Si tratta in realtà di un "filobus" a trazione elettrica (come si vede dalla linea aerea di alimentazione)
Pensate: inquinamento zero, rumore zero, costi d'esercizio ridottissimi........
Bene, questo e altri centinaia di filobus erano in servizio a Roma negli anni '60. Sono stati "donati" al municipio di Atene e sostituiti con migliaia di autobus a gasolio rumorosi e puzzolenti.
Dopo venti anni svolgono ancora il loro servizio ad Atene.
-indietro-