Quale energia?
.

Riesaminando la tabella sulle emissioni possiamo facilmente rilevare che non è solo la CO2 l'inquinante su cui dobbiamo porre la nostra attenzione.

- lo SO2, o anidride solforosa, che combinandosi nell'atmosfera diventa acido solforico e da luogo alle famose "piogge acide" che distruggono le foreste e i monumenti, oltre ad essere dannose per la salute
- lo NO3, o ossido di azoto, un gas pericoloso per la salute
- le "polveri", che sono dannose per la salute (i famosi PM10)

Poi abbiamo altri fattori egualmente importantssimi:
- Il volume di combustibile che deve essere "trasportato" alla centrale: milioni di metri cubi per il carbone e il petrolio, miliardi di metri cubi per il gas
- Il volume delle "ceneri", Zero per le rinnovabili, appena 10 metri cubi l'anno per una centrale nucleare, decine di migliaia di metri cubi per il petrolio e centinaia di migliaia di metri cubi per il carbone.
- La radioattività, da cinque a dieci volte superiore, per gas, petrolio e carbone, rispetto al nucleare.
(questo accade perchè i combustibili fossili contengono elementi radioattivi "naturali" quali Uranio o Torio, che il processo di combustione libera nell'atmosfera)
Per la radioattività tratteremo l'argomento in una sezione apposita.

Quindi, anche dal punto di vista strettamente "ecologico", l'energia da usare è quella che viene dalle fonti rinnovabili e dal nucleare.
 

Queste sono le fonti energetiche per la produzione di elettricità, al 2005.

Per "altri combustibili" si intendono principalmente le biomasse, cioè i residui agricoli e una frazione dei rifiuti urbani. Ci sono poi altri combustibili di derivazione industriale, come gas residui di processi chimici, catrame, calore di recupero e altro.
Le biomasse possono essere assimilate come "zero emissioni" nel senso che le piante per crescere assorbono CO2 dall'atmosfera, che viene poi rilasciata al momento della combustione, e quindi il bilancio è zero.

Concettualmente si potrebbe fare lo stesso discorso per le energie da fossili, perchè anche i combustibili fossili per formarsi hanno sottratto enormi quantità di CO2 dall'atmosfera.
Ma se per assurdo rilasciassero tutto quello che hanno assorbito la concentrazione di CO2 nell'atmosfera tornerebbe quella primitiva, e la Terra ridiventerebbe un forno, como lo era milioni di anni fa.

.